IL “DUENDE”: OVVERO DELLA CREATIVITA’ LORCHIANA

2017-07-19T16:35:05+01:00ZRAlt! nn. 15/16 - Inverno 2016/Primavera 2017|

Il “Duende” è lo spirito sacro che assale i ventri dei poeti e degli artisti, è il soffio del Tango

di Antonio Picariello

Federico ebbe una premonizione della sua morte. Una volta, di ritorno da una tournée teatrale, mi chiamò (è Pablo Neruda che parla) per raccontarmi un fatto molto strano. Con la troupe de La Barraca, era giunto a un remoto paesino della Castiglia, nelle cui vicinanze aveva accampato per passare la notte. Non riuscendo a dormire, verso l’alba, uscì a fare un giro […]. Si fermò all’ingresso dell’ampio parco di una vecchia proprietà feudale, dove l’abbandono, l’ora e il freddo rendevano la solitudine ancor più penetrante. Federico si sentì, ad un tratto, oppresso per via di qualcosa di confuso che doveva accadere. Si sedette […]

THE FLOATING PIERS DI CHRISTO: UNA MASTURBAZIONE COLLETTIVA A CIELO APERTO

2016-12-05T15:53:51+01:00ZRAlt! n. 13 - Estate 2016|

Orde e orde di fruitori hanno preso letteralmente d’assalto i ciondolanti pontili. Qui calamitati dall’irrefrenabile desiderio di rivivere (con implicita ed oggettiva blasfemia, almeno per i credenti) l’evangelico miracolo del Cristo (senza h) deambulante sulle acque

di Antonio Gasbarrini

The Floating Pears: prima di addentrarci negli opinabili meandri della critica d’arte, tracciamone un identikit quantitativo dei suoi tanti record. Visitatori: 1,5 milioni ca.; durata dell’evento: 16 giorni, con una media giornaliera di circa 100.000; 15 milioni gli euro spesi dall’artista (vale a dire 30 miliardi delle vecchie lire) per il suo allestimento; infine, circa quaranta gli anni intercorsi tra il progetto elaborato da Christo insieme alla compagna Jeanne-Claude (scomparsa nel 2009) e la sua “posa in opera” sul Lago d’Iseo. […]

IN(L)IGHTS ART. RE_PLACE e i suoi Spazi di Luce

2016-06-11T09:42:04+01:00ZRAlt! n. 11 - Inverno 2015 - 2016|

Quello inaugurato da RE_PLACE è uno spazio di senso, uno spazio aperto inteso come spazio fisico e spazio del pensiero costruttivo, consapevole e libero. Uno spazio per le idee e uno spazio delle azioni

di Enrica Cialone

Dal 2010 anno dopo anno il progetto RE_PLACE ha riscosso un gran successo di pubblico e critica. Ideato da Germana Galli e organizzato dall’Associazione Amici dei Musei d’Abruzzo il progetto propone interventi di arte pubblica, tradotti in installazioni luminose. Re_Place, essendo un progetto d’arte contemporanea legato al grave terremoto che ha colpito la città, il 6 aprile 2009, è per sua natura site specific.

Le installazioni, opere fra arte e architettura, nel nostro caso le installazioni luminose e sonore, hanno – citando Germano Celant – «la funzione di significare le […]

Torna in cima