ARNALDO (DELINQUENTE)

Un duplice Omaggio al neorealismo italiano e alla filmografia situazionista di Guy Debord

di Pino Bertelli

E l’Angelo del non-dove disse [dagli Atti degli apostoli della libertà (apocrifi), trovati nel tascapane di un bambino a Guernica nel 1937 (nel corso della rivoluzione di Spagna), e rivisti sulla rive gauche di Parigi nel Maggio 1968]:

“È l’amore e la scoperta da sé che portano a superare un presente che non è sempre bello… a sconfiggere la paura con la coscienza di essersi liberati dall’immobilità e dall’impotenza… è l’amore che porta nei cuori il soffio della felicità e inventa quello che di noi stessi è sconosciuto… è l’amore, così vicino così lontano, che ci riporta ad essere protagonisti della nostra storia e al centro delle nostre esperienze, amandoci… Quando riconosci l’amore vuol dire che hai già perdonato… perché l’amore è quell’impossibile magico che ci fa toccare la dolcezza dei forti… che ci porta i baci al profumo di tiglio… è un eccesso di luce… è il blu che toglie al nero il mistero. Per l’amore, come per la libertà, non ci sono catene. Lègati a una stella, la più lontana, e vai alla deriva dei tuoi sogni!”.

I diritti dei bambini alla felicità

IL DIRITTO ALLA FELICITA’

Il diritto di avere diritti dei bambini di ogni colore, è la felicità. La felicità può trasformare la paura in gioia, la parola in amicizia, la fraternità in amore. La felicità è in ognuno e in tutti e vive nei cuori dei bambini di tutte le età. Verrà il giorno che ogni bambino incontrerà la felicità dentro di sé ed allora, solo allora scoprirà la gioia che è in lui e diverrà grande. Nessuno può insegnare nulla che non sia già dentro di noi. […]

IL DIRITTO AL SOGNO

Il diritto a sognare dei bambini è il desidero di scoprire la Terra di nessun luogo, così lontana, così vicina che è nei loro cuori. Il sogno è un viaggio magico sulla via delle stelle, in cerca di qualcosa o di qualcuno che ci insegni a giocare, a piangere, a ridere, amandoci. È l’immagine di un ritorno verso l’innocenza dell’infanzia. I bambini che sognano ad occhi aperti sono Angeli di luce e portano nella vita di tutti i giorni frammenti di un immaginario fantastico che conduce nel Paese di non-dove. […]

IL DIRITTO ALLA GIOIA

Il diritto alla gioia è di tutti i bambini. La gioia fiorisce nel meraviglioso e mostra ad ogni bambino l’antica magia dello sguardo che s‘invola dove non vi è né inizio né fine. Il posto della gioia è nel profondo di sé, questo tutti i bambini lo sanno. Ai bambini non interessa risolvere i misteri della vita ma sono qui per viverli. Ogni bambino è il creatore della propria realtà, giocata. La gioia esiste solo per essere afferrata. […]

IL DIRITTO ALL’AMBIENTE

Il diritto all’ambiente di ogni bambino è rispettare tutto ciò che ci circonda. Amare fratello sole e sorella luna. Rispettare i mari, i fiumi, i boschi, le stelle, il cielo, la terra… perché sono parte di noi e non debbono essere violati. Nessuno può comprare un sorriso né sfigurare la natura col filospinato o piogge acide. […]

IL DIRITTO ALL’AMICIZIA

Il diritto all’amicizia porta ogni bambino a trasformarsi e a trasformare anche il mondo che lo circonda. Comprendere l’amicizia significa fare del rispetto e dell’amore il principio di tutte le cose. L’ordine degli uomini è fatto di regole, quello dei bambini è fatto di saggezza estrema. […]

IL DIRITTO ALL’AVVENTURA

Il diritto all’avventura è al fondo di ogni bambino che cerca la felicità ai bordi del fantastico. Il senso dell’avventura passa sulla pelle dei bambini come un vento antico, è un ritorno alle origini, un conoscere per disimparare tutto ciò che è stato loro insegnato senza saggezza. […]

IL DIRITTO ALL’AMORE

Il diritto all’amore abita il cuore di tutti i bambini della terra. L’amore vince ogni avversità. Nulla è più dolce e forte dell’amore, perché l’amore è la più grande favola mai raccontata e vissuta che un bambino possa spiegare ai grandi. […]

IL DIRITTO ALLA POESIA

Il diritto alla poesia è il diritto alla creatività. Nel profondo di ogni bambino c’è un poeta, un pittore, un musicista, un mago che vuol giocare. Si tratta di conoscere quello che sembra difficile quando è ancora facile. Fare di ogni cosa creativa una cosa grande quando è ancora piccola. Non c’è niente di difficile, tutto è possibile se ogni bambino coltiva il proprio cuore artistico. Imparare a pensare è divenire creativi. Il bambino creativo conosce la contentezza. […]

IL DIRITTO ALLA RINASCITA

Il diritto alla rinascita è fare del proprio cammino anche la strada che nessuno sa indicare. Occorre imparare da tutti per insegnare a chi lo vuole ad apprendere meglio quello che abbiamo appreso in modo superficiale. Non parlare di sogni con i sogni di un altro. […]

Il DIRITTO ALLA DIVERSITA’

Il diritto alla diversità è il diritto di tutti i bambini del mondo di essere diversi e nello stesso tempo di essere uguali di fronte alla felicità. Ciascuno è la diversità che vive. I limiti, come i maestri, esistono per essere superati. La diversità come l’amore non è mai innocente o forse lo è sempre. In una società dove nessuno si approfitta di qualcuno, lì la diversità cessa di esistere. Nessuno può vivere senza la propria diversità. […]

IL DIRITTO ALLA PAROLA

Il diritto alla parola è il diritto a dire anche ciò che non si può dire. Prolungare la voce dell’inchiostro nell’imprevedibile, nell’espressione scritta, parlata o cantata che conduce di là dai confini di ciò che si può e si deve dire. La parola porta i bambini in terre senza frontiere dove la sete di conoscenza illumina misteri e riporta a favole dove il magico si fa trasparente e dove il meraviglioso si fa interrogazione. […]

IL DIRITTO ALLA CONOSCENZA

Il diritto alla conoscenza indica in ogni bambino la via da scoprire. La conoscenza porta alla consapevolezza che la felicità è qualcosa che non si può comprare né trovare lungo la strada. La felicità della conoscenza è qualcosa che alberga nel fondo più fondo di noi, niente di più. La consapevolezza di essere ciò che siamo davvero, è una finestra sulla felicità. […]

IL DIRITTO ALLA RAGIONE

Il diritto alla ragione di ogni bambino è il diritto a dire di no! se qualcuno insegna loro la via dell’infelicità. Prendere i propri desideri per la realtà, significa fare della ragione un passaggio verso il cambiamento. Sentire ciò che sta mutando dentro di noi. Cambiare significa accettare di noi tutto quello che siamo. È solo cambiando noi stessi che possiamo modificare anche ciò che ci circonda.

IL DIRITTO AL DONO

Il diritto al dono, allo scambio o al baratto di ogni bambino è un gesto di piccola saggezza che apre a ciascuno la via magica del cuore, dove niente è consumato e gettato in fretta e ogni giocattolo, vestito o sogno di ogni bambino viene donato e riutilizzato da altri bambini in altri giochi e secondo nuovi desideri. […]

IL DIRITTO A VOLARE

Il diritto di ogni bambino a volare significa giocare e creare un mondo linguaggio tutto suo dove lui è il protagonista e il mago del proprio destino. I bambini più felici sono coloro che sanno ancora stupirsi del mondo. Il bambino creativo vola, diviene un angelo ogni volta che fantastica ad occhi aperti e fa dell’immaginazione attiva una finestra spalancata sull’anima. […]

Testi di Pino Bertelli tratti da  “Il pallamondo – Il diritto dei bambini alla felicità” illustrato da Massimo Panicucci, La Bancarella Editrice, 2011.

Il pallamondobookweb_Page_01

Scarica il PDF di “Il pallamondo – Il diritto dei bambini alla felicità“.



Lascia un commento