Wittgenstein

Home/Tag: Wittgenstein

FACE TO FACE (Ex carcere mandamentale di Montefiascone) – Primo tempo

2020-04-11T14:57:53+01:00ZRAlt! n. 26 – Autunno 2019|

Cella 8 – 64 stati di mutamento in 8 mq

di Marco Fioramanti

Io non spiego, non fornisco risposte, mi limito a descrivere.
Sta a voi cercare le connessioni.
Wittgenstein

Fuori dalla mia cella un cartello che dice: SI PREGA DI ENTRARE A PIEDI NUDI
Una mia tela dipinta, stretta e lunga (posta a mo’ di tappeto) – su cui ho cosparso invisibili granelli di polvere d’oro – accoglie i passi del visitatore fino a sedersi davanti a me.

Una grande foto posta lateralmente sulla parete mostra un mio profilo e l’ombra proiettata. In questo caso, invece di essere parallela, l’ombra è posta specularmente a me e mi osserva. Il recluso ha solo se stesso con cui dialogare e l’ombra si materializza come altro-da-me.

SCRIPTOR LUDENS in fabula nefasta (Omaggio a Mario Lunetta)

2018-05-05T08:15:54+01:00ZRAlt! n. 18 - Autunno 2017|

Mario Lunetta tra “acredini d’amore” e “tutto e niente”… Una risata vi seppellirà!, odiosi Anni di Piombo anche della Letteratura…

di Plinio Perilli

«… del resto, Lévi-Strauss studia i fenomeni sociali proprio come strutture linguistiche. Qualsiasi dramma, di qualunque genere – enuncia perentorio Wahl – si può trasferire, volendo, nel problema di “parlare o tacere”. Allora, Wittgenstein ha fortuna a Parigi? Niente. Non se ne parla. Il suo nominalismo “è poco conforme all’esprit francese”. Piuttosto Roman Jakobson esercita un’influenza notevole, coi suoi misteriosi studi di linguistica orientale e occidentale compiuti dividendosi anche materialmente fra Mosca e Boston.

[…]