LA NEBBIA DI MARZO ERA APPOGGIATA SUL MATTINO (Racconto breve)

2015-05-15T20:38:01+01:00ZRAlt! n. 7 - Inverno 2014|

Doveva asciugare il mare, Lucia. Far ritornare i fienili e la stalla ormai sommersi. I ciuffi di cardo spinoso, le cicorie selvatiche, e gli olaci, a secondo delle stagioni. Tutto sepolto sotto le onde di un mare salato ed estraneo

di Luigi Fiammata

La nebbia di marzo era appoggiata sul mattino. Grigia, di cristalli ghiacciati, in basso, vicino ai piedi, e, via via più luminosa mentre s’avvicinava al cielo. Quasi gialla, del sole che aspettava il vento. […]