Ilaria Carosi

Home/Tag: Ilaria Carosi

MEMORI. Dalla rimozione alla restituzione di senso nell’elaborazione di lutti traumatici

2018-01-05T18:00:51+01:00ZRAlt! n. 17 - Estate 2017|

Diventa pericoloso ricordare? Non diceva forse Dante “Nessun maggior dolore che ricordarsi del tempo felice ne la miseria”?

di Ilaria Carosi

 Guai agli immemori. Saranno non soltanto incapaci di ricordare, ma anche di capire. La riflessione, del resto, è l’unico modo per evitare la falsificazione o l’inquinamento della memoria, che si insinua inconsapevolmente o può essere intenzionalmente prodotto nelle nostra mente.
(Norberto Bobbio)

[…]

VIAREGGIO: COME RACCONTARE UNA DELLE TANTE STRAGI DI STATO ITALIANE?

2016-12-05T15:57:23+01:00ZRAlt! n. 13 - Estate 2016|

Intanto, davanti al procuratore Guariniello, si alternano i parenti delle vittime di tanti italici disastri, la Moby Prince, la torre nel porto di Genova, Casale Monferrato per l’amianto, l’Ilva di Taranto, L’Aquila e S. Giuliano di Puglia, per il terremoto

di Ilaria Carosi

L’odore del mare, ad un tratto, mi è entrato nelle narici, l’ho sentito distintamente, anche se non lo vedevo. Lo intuisci, il mare, non soltanto perché lo sai. Lo intuisci dalle caratteristiche di alcune persiane, dalle case basse e colorate, dalle biciclette, dai pantaloncini e dalle ciabatte, dal modo di vestire delle persone, quelle che hanno il costume “sotto”, il mollettone in testa e […]

SHARPER 2015 A L’AQUILA SPIUMATA: QUANDO LA NOTTE DEI RICERCATORI RISCHIARA ALBE ANCORA LONTANE

2016-01-25T16:51:03+01:00ZRAlt! nn. 9/10 - Estate/Autunno 2015|

Non ti ho ancora detto della scena del crimine, della ricerca di connessioni tra arti e scienze, degli ologrammi, dei droni, dei boomerang, della luce e dei rivelatori di particelle, delle conferenze sull’atomo

di Ilaria Carosi

L’Aquila, centro storico. Dialogo tra un sampietrino e una colonna dei portici

S. – Mi sto rassegnando, ci hanno invasi.
C. – Eh, lo so, quest’anno le zanzare sono una vera piaga… […]