Andy Warhol

Home/Tag: Andy Warhol

DAL “BE HIPPY” AL “BE YOURSELFIE” POP REVOLUTION ART

2018-12-04T19:10:54+01:00ZRAlt! n. 21 – Estate 2018|

Oggi ognuno può fare tutto, essere produttore e consumatore del suo stesso prodotto. E tutto questo grazie all’intuizione di un vetrinista, un pubblicitario di origini cecoslovacche

di Marco Fioramanti

La mia carriera di occupatore di facoltà, iniziata precocemente
nel 1962 quando, insieme a Vanna Fraticelli, Roberto Perris ed
Edgardo Pellegrini demmo inizio, quattro in tutto, a una occupazione
della facoltà di Architettura di Roma, che poi durò quarantacinque

[…]

IL “SENTIRE” ESTETICO E L’IMMAGINARIO DEL VESUVIO TRA LA SCIENZA DELLA CONOSCENZA SENSITIVA, IL SUBLIME E LA CATASTROFE (III parte: “cultura di massa”, 3D e RV)

2016-01-25T16:35:41+01:00ZRAlt! nn. 9/10 - Estate/Autunno 2015|

La stessa filosofia maggiore o filosofia della parola, di cui l’estetica moderna è stata all’origine ancella, non traccia più una visione o un’aspirazione all’universale valida immediatamente per tutti. Oggi viviamo nell’universo costituito da singolarità

di Giuseppe Siano

Un nuovo automatismo eidomatico s’impone. [Uso questo termine nel senso attribuito da Giovanni Anceschi al design eidomatico. […]

SERGIO NANNICOLA, L’AQUILA TERREMOTATA E LE RAMMEMORANTI MACERIE DI MNEMOSINE

2019-03-30T08:12:22+01:00ZRAlt! n. 6 – Autunno 2014|

La menzogna istituzionale è sconfitta da un debordiano  détournement utilizzato dall’artista nella sua “controinformazione estetica”

di Antonio Gasbarrini

È Mnemosine, l’augusta dea orfica, che attinge dal pozzo della visione
misterica, e additando il passato riconduce attraverso la poesia  – è
madre delle Muse – alla   grande iniziazione, da cui discendono le
immagini  degli dèi,  riflesso che compensa – nella memoria  –
di quell’esperienza, quando è trascorsa.

Giorgio Colli […]