EDITORIALE

2017-03-04T10:06:37+01:00ZRAlt! n. 14 - Autunno 2016|

Sul fosco scenario della malridotta società contemporanea, due parole, strettamente imparentate, stanno avendo la meglio: Violenza e Menzogna. Mentre la prima riguarda i martoriati corpi maciullati da guerre su guerre, insulsi atti terroristici, o semplicemente vilipesi ed offesi nel corso della loro fuga emigrativa dai tanti, troppi inferni esistenziali, la seconda sta viepiù troneggiano sui social network. Con devastanti effetti collaterali sulla tenuta democratico-istituzionale dei Paesi occidentali (ma non solo) eredi privilegiati delle benefiche rivoluzioni sette-ottocentesche. Menzogna edulcorata con il riduttivo sinonimo di “bufala” (fake) impunemente pascolante sulle velocissime onde elettromagnetiche del web, a tutto danno di una sempre più malconcia Verità, particolarmente invisa ai detentori di ogni forma di potere statuale. […]

TINA MODOTTI. DELLA FOTOGRAFIA TRASGRESSIVA

2017-03-04T11:23:48+01:00ZRAlt! n. 14 - Autunno 2016|

Le sciocchezze che sono state scritte su Tina Modotti come fotografa e come rivoluzionaria si sprecano

di Pino Bertelli

“…Ma non voglio parlare di me. Desidero parlare
soltanto di fotografia e di ciò che possiamo realizzare con l’obiettivo.
Desidero fotografare ciò che vedo, sinceramente, direttamente,
senza trucchi, e penso che possa essere questo il mio contributo a un mondo migliore”.
Tina Modotti, 1926 […]

ARTE / CITTA’ / TERRITORIO ALL’ACCADEMIA DI BRERA

2017-03-04T11:28:23+01:00ZRAlt! n. 14 - Autunno 2016|

La sopravvivenza del pianeta è messa a rischio da quello stesso progresso tecnologico che è necessariamente chiamato a porvi rimedio

di Carlo Tognolina

Il libro Arte / Città / Territorio è costituito dagli Atti dell’omonimo Convegno che si è tenuto nell’Aula Magna dell’Accademia di Brera, nel mese di marzo 2015. Le riflessioni che sono seguite hanno portato ad aggiungere la sezione Contributi ed esperienze, che arricchisce il volume di ulteriori testimonianze. Vi è poi una terza parte formata dalle “Esperienze didattiche” […]

CECI N’EST PAS UN LIVRE

2017-03-03T11:59:26+01:00ZRAlt! n. 14 - Autunno 2016|

Transreale nella sua poetica, il Libro-Soggetto può contemporaneamente apparire e scomparire alla stregua di particelle subatomiche create, annichilite e ricreate in un energetico vuoto quantistico

di Antonio Gasbarrini

Cosa sia un libro gutenberghiano lo sanno anche i bambini. Nativi digitali, anche se sono ancora in età prescolare, hanno familiarità persino con gli immateriali e-book visibili sugli appositi lettori o su un tablet. Dei ponderosi codici miniati, con le pagine in cartapecora realizzati quasi sempre a più mani dal Maestro calligrafo e dall’artista miniaturista (un bell’esempio in tal senso è il Chronicon Casauriense del XII sec, ad opera dei monaci Johannes Berardi e Magister Rusticus), ovviamente nulla. […]

MARIO MARTONE: IL CINEMA E GLI ALTRI LINGUAGGI

2017-03-03T11:59:26+01:00ZRAlt! n. 14 - Autunno 2016|

Parla di “arcipelaghi” Martone e di un filo che li lega. E gli isolotti sono il teatro, il cinema, la musica, la natura, la pittura, l’arte totale

di Lucia Piccirilli

Torna a L’Aquila Mario Martone. Regista cinematografico, teatrale, sceneggiatore, è calorosamente accolto da un pubblico di appassionati cinefili e non solo nella cornice dell’Auditorium di Renzo Piano che ospita l’XI edizione dell’Aquila Film Festival. Riservato ma generoso, si concede ai giornalisti ripercorrendo le tappe principali della sua carriera artistica. Il discorso con lui passa dal suo rapporto con l’arte alla situazione nazionale, attraversando regie, mostre e incontri accaduti nella sua vita.  […]

L’AURATICO “URBAN RAINBOW” DI FRANCO SUMMA

2017-03-04T11:34:02+01:00ZRAlt! n. 14 - Autunno 2016|

La Porta del Mare non va considerata solo nella sua compiutezza e nella sua storicità; non è solo un “punto d’arrivo”, ma contiene in se una serie di spunti cruciali dell’arte contemporanea 

di Antonio Zimarino

Credo che solo di recente, dopo la retrospettiva Urban Rainbow ospitata nel Museo Michetti di Francavilla al Mare nell’estate del 2016 e grazie anche a nuove pubblicazioni, si sia cominciato a rivedere e a definire meglio la profonda complessità della figura artistica di Franco Summa anche in relazione con l’esperienza dell’arte in Italia. L’insieme della sua produzione artistica appare articolata e interconnessa ed è stata sempre accompagnata da una riflessione teorica, per cui una disamina della sua poetica può essere affrontata non solo attraverso aspetti visivi: […]

DI / VERSI INCONTRI

2017-03-03T12:02:13+01:00ZRAlt! n. 14 - Autunno 2016|

Presente un folto pubblico che ha manifestato una spiccata capacità di ascolto e di apertura intellettuale, molto rara in questi tempi di omologazione e mediocrità

di Anna Maria Giancarli

Per la prima volta all’interno dei ‘Cantieri dell’immaginario’, a L’Aquila, è andata in scena la poesia.

L’associazione ‘Itinerari Armonici’, coinvolta dalla ‘Società dei Concerti Barattelli’, da anni operante con iniziative di altissima qualità culturale a livello nazionale ed oltre, ha organizzato una manifestazione per la serata del 7 agosto 2016, presso l’Auditorium del Parco, per l’occasione gremito di un pubblico partecipe ed interessato a scoprire le proposte di ricerca e di sperimentazione multimediale, attraverso l’uso delle tecnologie più avanzate e la varietà e commistione dei linguaggi.

Certamente non di facile consenso, le tendenze poetiche attuali – ricche, però, di […]

CATASTROFI NATURALI MACERIE E RESTAURI MALFATTI

2017-03-03T11:59:27+01:00ZRAlt! n. 14 - Autunno 2016|

Pensiero e materia trovano sempre corrispondenze e relazioni quando interviene un riconoscimento che emerge da una conoscenza sensitiva

di Giuseppe Siano

Chiediamoci innanzitutto come potremmo definire oggi la locuzione “bene culturale”.

Con estrema sintesi, nel 1972, dopo che Cesare Brandi ebbe pubblicato la Carta del restauro, un bene culturale poteva riguardare in generale qualsiasi opera umana d’interesse storico, artistico, architettonico e archeologico. Nel 1992 fu sancita per legge l’estensione del campo dei beni culturali anche alle piazze d’interesse storico, agli antichi laboratori artigiani, ai beni paesaggistici e naturali. E fu aggiunto che «qualsiasi produzione umana trascorsi i 50 anni» poteva rientrare nella «conservazione del Bene culturale». […]

FRA’ TOMMASO DA CELANO & FRANCESCO D’ASSISI: IL “DIES IRAE” STA BUSSANDO ALLE PORTE?

2017-03-04T11:31:00+01:00ZRAlt! n. 14 - Autunno 2016|

La sequenza del Dies irae ci mostra il giorno del giudizio finale come una grandiosa e stupefacente cerimonia, con l’ultima tromba che raccoglie tutte le anime davanti al trono di Dio

di Walter Tortoreto

Nella storia della musica, uno degli elenchi più corposi è quello dei compositori che hanno intonato il Dies irae, la celeberrima sequenza latina che molti studiosi attribuiscono – con documentate ragioni – a Tommaso da Celano. Autori come Mozart, Verdi, Berlioz, Donizetti, Pizzetti (Assassinio nella cattedrale), o anche cantanti […]